Consigli utili

Acne da rientro: conoscerla per contrastarla

Acne da rientro: conoscerla per contrastarla.

Per chi soffre di acne, l’estate è un periodo fantastico, in cui il disturbo sembra quasi scomparire del tutto. La nota negativa è l’effetto rebound del rientro dalle vacanze, dovuto ad una mancata cura specifica quotidiana: l’acne sembra migliorare con l’esposizione al sole, e quindi molte persone pensano che basti questo a fermarla del tutto. Niente di più falso, e vediamo anche il perché.
Con l’esposizione continuata ai raggi solari, la pelle si ispessisce (ipercheratosi) e produce più sebo, che però non riesce ad uscire, proprio a cause dell’ispessimento della cute. In questo modo i canali del sebo si occludono e la pelle si infiamma, con conseguente formazione di pustole, brufoli e punti neri. A favorire l’infiammazione, poi, ci pensano i raggi UVA e UVB, mentre il calore fa affluire più sangue al viso, portando con sé una maggiore quantità di ormoni che stimolano la produzione di sebo. Tutto ciò fa sì che, al ritorno dalle vacanze e/o alla fine dell’estate, l’acne si ripresenti, e in modo anche più aggressivo.
Per limitare questa eventualità è innanzitutto importante utilizzare in spiaggia dei prodotti solari oil free e non comedogenici, con un SPF alto: in questo modo l’abbronzatura della pelle acneica sarà più uniforme, scongiurando anche la formazione di macchie dopo l’esposizione al sole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...