Consigli utili

L’Arte che insegna a resistere, a combattere

L’Arte che insegna a resistere, a combattere; l’Arte che trasmette un messaggio di forza e di possibile salvezza, che richiama l’attenzione di tutto il nostro essere, nel raggiungere l’obiettivo. Ti sei mai sentito come una nave durante un naufragio? E’ una metafora molto sentita in un periodo di “deriva” come questo. Questo dipinto, intitolato appunto “Naufragio” è del 1864, e reca la firma del grandissimo artista russo Ivan Kostantinovic Ajvazovskij. La riva è vicina, ma la nave è davvero in grossa difficoltà: non ha più le vele, è rimasto solo un pezzo dell’albero, e dei pezzi rotti stanno per collidere con gli scogli. Come si risolve un naufragio? Che sia reale o metaforico non importa, bisogna in entrambi i casi usare tutte le proprie forze, e richiamare a sé sia l’istinto di sopravvivenza che il controllo delle emozioni. E’ questo che siamo chiamati a fare nella vita, persi nella tempesta: sta a noi, lasciare la presa e affondare, agire in modo troppo irruento e schiantarsi sugli scogli, oppure mediare tra forza fisica, mentale ed emotiva per giungere sani e salvi sulla terra. (I nostri percorsi d’arte sono completamente personalizzati; per conoscere l’iniziativa, la consulenza informativa presso il nostro centro è gratuita.)
Art that teaches us to resist, to fight; Art that gives us a message of strength and possible salvation, Art that recalls the attention of our whole being, while reaching the target. Did you ever feel as you were a ship during a shipwreck? It’s a strongly felt metaphorduring a “drifting” time like this. This painting, titled indeed “Shipwreck” it’s dated 1864, and brings the signing of the great russian artist Ivan Kostantinovic Ajvazovskij. The shore is near, but this ship really is in deep trouble: no more sails, just a piece of mastremains, and some broken pieces of the ship are about to collide with the rocks. How one may solve a shipwreck? It could be a real or a metaphoric shipwreck, it doesn’t matter, but in both cases you need to use all your forces, recalling both survival instinct and emotional control. And that’s what we need to do in life, when we’re lost in the storm: it’s all up to us, we can let go and sink, we can act with too much impetuosity and get crashed on the rocks,or we can mediate between physical strength, mental strength and emotional strength in order to reach the shore safely. (Our art paths are completely customized; in order to know more about this initiative, we offer a free informative consultation at our studio).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...